Musica della liturgia

BLOG di don Simone Unere. Uno spazio per convogliare pensieri, notizie, approfondimenti sull’aspetto musicale della vita liturgica della Chiesa e condividere opinioni.

Papa Francesco: il canto educa l’anima

papa pueri cantores

Papa Francesco ha incontrato nell’Aula Paolo VI i 6.000 Pueri Cantores giunti a Roma per il 40° Congresso Internazionale. Dato che un suo autorevole intervento sulla questione del canto liturgico, per quanto atteso dagli addetti ai lavori, si fa attendere, merita dunque raccogliere anche i più piccoli accenni al riguardo. Ecco un breve estratto del suo discorso:

Domanda: Che cosa pensa del nostro canto? Le piace cantare?

Papa Francesco: “Che cosa pensi del nostro canto? Ti piace cantare?”… Mi piacerebbe sentirvi cantare di più! Ho sentito soltanto un canto, spero che ne facciate altri… Mi piace sentire cantare, ma, se io cantassi, sembrerei un asino, perché non so cantare. Neppure so parlare bene, perché ho un difetto nel modo di parlare, nella fonetica… Ma mi piace tanto sentir cantare. E vi dirò un aneddoto. Da bambino – noi siamo cinque fratelli – da bambini, la mamma, il sabato, alle due del pomeriggio, ci faceva sedere davanti alla radio per ascoltare. E cosa ascoltavamo? Tutti i sabati si faceva la trasmissione di un’opera [lirica]. E la mamma ci insegnava com’era quell’opera, ci spiegava: “Senti come fa questo…”. E da bambino ho provato il piacere di sentir cantare. Ma mai ho potuto cantare. Invece, uno dei miei nonni, che era falegname, mentre lavorava cantava sempre, sempre. Il piacere di sentire cantare mi viene da bambino. Mi piace tanto la musica e il canto. E cosa penso del vostro canto? Spero di sentirne qualcun altro. D’accordo? E’ possibile?
Vi dico una cosa: il canto educa l’anima, il canto fa bene all’anima. Per esempio, quando la mamma vuol fare addormentare il bambino, non gli dice: “Uno, due, tre, quattro…”. Gli canta la ninna nanna… la canta… e gli fa bene all’anima, il bambino diventa tranquillo e si addormenta. Sant’Agostino dice una frase molto bella. Ognuno di voi deve impararla nella propria lingua. Parlando della vita cristiana, della gioia della vita cristiana, dice così: “Canta e cammina”. La vita cristiana è un cammino, ma non è un cammino triste, è un cammino gioioso. E per questo canta. Canta e cammina, non dimenticare! E così la tua anima godrà di più della gioia del Vangelo.

Pur nella semplicità di un colloquio con i Pueri, Papa Francesco ha toccato una questione fondamentale del canto liturgico: “quando la mamma vuol fare addormentare il bambino… gli canta la ninna nanna… la canta…”. La ninna nanna, non si dice: si canta. Così cantando, la mamma ha speranza – fondata sull’esperienza ripetuta, direi rituale, appunto – che si crei quel clima sereno nel quale il bambino si addormenterà; cosa improbabile se iniziasse a contare “uno, due, tre…”. Il canto, nel contesto liturgico, è come la ninna nanna. Il tema di fondo, dunque, è quello della forma rituale, tema che la teologia e la pastorale liturgica più attenta indicano da un po’ di tempo come urgente. Infatti, un conto è il celebrare validamente, fermandosi alla sostanza della liturgia. In questo caso il 90% del tutto è compiuto dal prete che, utilizzando in modo esclusivo il linguaggio verbale (il detto), riafferma concetti e trasmette contenuti; il coro inserisce qualche canto in taluni momenti della celebrazione; talvolta spuntano cartelloni e si leggono le didascalie della catechista. Tutt’altra cosa è progettare una celebrazione nella speranza che sia fruttuosa, affidandosi intelligentemente alle potenzialità rituali. Qui entrano in gioco tutti quegli aspetti, e in primis il codice sonoro, ai quali l’attenzione alla forma rituale richiama. Il canto, da questo punto di vista, non è qualcosa di estrinseco, di aggiunto perché bello o divertente, ma un elemento rituale necessario affinché un rito venga posto nella sua pienezza, e comunque intrinseco all’azione che si sta compiendo, perché sia vissuta e partecipata con frutto.

Clicca qui per leggere l’intero discorso.

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...